A tutto il personale dell’Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli

Oggetto: Credenziali accesso Fondo Pensione (UNIPOL). 

Risultano ancora in giacenza presso l’UGPTA, numerose buste contenenti le credenziali di accesso al Fondo Pensioni presso la UNIPOL nonostante siano state inviati dall’Amministrazione numerosi inviti e solleciti per il ritiro.

Al fine di effettuare una verifica attraverso un nostro consulente sui versamenti effettuati alla data della presente, si invita il personale già in possesso di dette credenziali a rivolgersi presso la nostra sede sindacale in Via Port’Alba 11, Napoli ogni venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

Il personale non ancora in possesso di dette credenziali e che abbia difficoltà a recarsi presso l’UGPTA  è invitato a recarsi presso la nostra Sede con un valido documento di riconoscimento per rilasciare delega al ritiro (può anche essere inviata via Fax allo 0816580300). Sarà nostra cura inviare un delegato per il ritiro; successivamente gli interessati potranno anche loro effettuare verifica sui contributi con un nostro consulente.

Napoli, 10.04.2018

Distinti saluti

 

 

Il Coordinatore di Ateneo Università L. Vanvitelli  FGU Gilda Unams

 

Antonio Sorio

 

Share

Prot. 28/2018

Al Presidente del C. d’Amministrazione del Fondo Pensione del personale docente, tecnico e amministrativo dell’Università degli Studi di Napoli Federico II° e della Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli

E, p.c. Al Rettore della Università degli Studi di Napoli Federico II°

Al Rettore della Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli

Loro Sedi

Oggetto: Fondo Pensione personale docente, tecnico e amministrativo.

La scrivente O.S.:

  • in relazione all’attività del Fondo Pensione del personale docente, tecnico e amministrativo dell’Università degli Studi di Napoli Federico II° e della Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli;

  • Tenuto conto che gli aderenti al Fondo sono dipendenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II° e della Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli e che pertanto sussiste un fortissimo interesse collettivo della scrivente Organizzazione Sindacale in rappresentanza dei suoi iscritti e del personale tutto;

  • Considerato che nel corso dell’attività di vigilanza riguardante il Fondo eseguita dalla COVIP (Organo di vigilanza), sono emerse delle criticità circa il possesso dei requisiti di professionalità previsti dalla normativa in vigore;

  • Atteso che con Deliberazioni n. 3615. n.3616 e n.3617 del 26 Luglio 2017, pubblicate sul Bollettino della Commissione di Vigilanza dei Fondi Pensione n.3/2017 sono state irrogate sanzioni amministrative e pecuniarie a carico di soggetti in capo ai quali all’epoca dei fatti contestati, sussisteva un dovere di vigilanza secondo quanto stabilito dal D.M. n.79/2007;

Tanto premesso

Chiede

di conoscere con la massima urgenza se le criticità emerse siano state superate e se risultino integralmente osservati tutti gli adempimenti previsti dal D.M. 79/2007.

Chiede inoltre di conoscere se le sanzioni comminate dalle citate Delibere siano a tutti gli effetti divenute esecutive ed inoppugnabili e se la somma sia stata acquisita o meno al Bilancio del Fondo ed in quale misura, atteso il regime di solidarietà originariamente operante.

Si confida in una sollecita risposta atteso il ruolo che la scrivente Organizzazione sindacale svolge a tutela degli aderenti al Fondo.

Distinti saluti.

Napoli, 06.04.2018

I Coordinatori di Ateneo FGU Gilda Unams Università Federico II° e Università L. Vanvitelli

Napoli 26 Febbraio 2018

Il Coordinatore di Ateneo FGU Gilda Unams Università L. Vanvitelli

Antonio Sorio

Share

Un reclamo al Comitato dei diritti sociali del Consiglio d’Europa contro le violazioni della Carta Sociale Europea commesse dal Governo italiano.

A farsene promotore in qualità di segretario generale della CGS(Confederazione Generale Sindacale) è Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, che porta così all’attenzione delle istituzioni comunitarie la normativa italiana in base alla quale i sindacati che non sottoscrivono i contratti collettivi nazionali di lavoro sono esclusi da tutti gli altri livelli di contrattazione.

“Questa disposizione, prevista dai contratti del pubblico impiego con apposite clausole, – spiega Di Meglio – è in palese contrasto con quanto sancito dall’articolo 39 della Costituzione e con l’articolo 11 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo che tutela le libertà di riunione e di associazione in cui rientrano anche le libertà sindacali.

Ricordiamo, inoltre, che la Corte Costituzionale si è espressa sul tema con la storica sentenza numero 231 del 2013 che, pur se riferendosi al settore privato (caso Fiom Cgil versus Fiat, ndr), ha dato ragione al sindacato”.

“Si tratta di norme di carattere estorsivo – prosegue Di Meglio – perché un sindacato contrario a un contratto di lavoro, e che perciò decide di non sottoscriverlo, perde una parte delle proprie prerogative, cioè viene escluso dalle sequenze contrattuali e da tutti i livelli di contrattazione. Il danno, dunque, è notevole e abbiamo deciso di presentare ricorso in Europa perché riteniamo incostituzionale la normativa italiana, peraltro già dichiarata tale nel settore privato dalla Consulta”.

Roma 6 aprile 2018  – Fonte:www.gilda-unams.it

Pubblicato anche sul sito nazionale www.fgudipartimentouniversita.org
e nella pagina Fb ”Iscritti e simpatizzanti  FGU Dipartimento Universita”

 

Coordinamento Nazionale 

FGU Gilda Unams – Dipartimento Università –

Via Port’Alba,11 – 80131 Napoli 

Tel.081.6580300 – fax 081.6580300 – 0587.949936 
E-mailcsauniversitafgu@hotmail.com 

Pec:coordinamento.nazionale@pec.csauniversitafgu.org

Sito Web: www.fgudipartimentouniversita.org

FB ”Iscritti e simpatizzanti  FGU Dipartimento Universita”

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

[logo-slider]